Nasce a Roma, il 20 Settembre 1995, ci vive fino all’età di quindici anni. Nel 2009 si trasferisce a Verona, dove frequenta il Liceo Classico Scipione Maffei, indirizzo di minisperimentazione di Storia dell’Arte.

Già dal 2013 circa si dedica alle pratiche fotografiche, seguendo corsi specializzati e lavorando in collaborazioni per eventi pubblici e privati, come la documentazione delle opere esposte nel Padiglione dell’Iran, per la Biennale Arte di Venezia del 2015, la cerimonia delle premiazioni della Fondazione Maffei di Verona, vari spettacoli del Teatro Groundlings di Portsmouth (UK).

Nel 2014 si trasferisce a Venezia per frequentare la facoltà di Architettura presso lo IUAV, Istituto Universitario di Architettura di Venezia. Nel 2016 si iscrive alla facoltà di NTA, Nuove Tecnologie per le Arti, presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia.

Nell’Aprile del 2017 inaugura la sua prima mostra collettiva a Verona Il Volto, presso la Sala Birolli di Verona, segue nel Settembre dello stesso anno la collettiva a scopo riqualificativo presso Forte Gazzera, con il progetto personale Il Fuoco Siamo Noi. Nel Gennaio del 2018 partecipa all’evento culturale AltroLato, organizzato dalla MACLab tramite l’appoggio dell’associazione culturale Awai, per la riqualificazione urbana, con il progetto installativo Urban Tearoom.

In Aprile del 2018 inaugura la sua prima mostra personale De-Composite, presso la Distilleria Nannoni (GR), in occasione della Festa delle Donne del Vino, con un percorso multisensoriale fotografico di analisi sul tema del colore giallo, con annessa degustazione.

Nel Maggio del 2018 partecipa al bando per l’assegnazione di residenza d’artista presso la Fondazione Bevilacqua La Masa, ottendendo uno studio presso la sede di Palazzo Carminati.

 

Was Born in Rome, in 20th September 1995, has been living there since she was fifteen. In 2009 moves to Verona to attend the Scipione Maffei highschool, with experimental classes of History of Art.

Since 2013 pratices photography, attending specialised classes and working in collaborations for public and private events, like the Iran Pavilion’s artworks documentations, for the Venice Biennale Art of 2015, the ceremony of the Maffei Foundation Prize of Verona, various shows from the Portsmouth Groundlings Theatre (UK).

In 2014 moves to Venezia to attend Architecture faculty at the IUAV, Istituto Universitario di Architettura di Venezia. In 2016 starts attending NTA, Nuove Tecnologie per le Arti (New Technologies for the Arts), at the Venice Academy of Fine Arts.

In April 2017 launches her first collective exhibition in Verona Il Volto (The Face), at the Verona Birolli Hall, then takes part, in September of the same year, to the riqualificative collective eshibition at Gazzera Arsenal, with the personal project Il Fuoco Siamo Noi (The Fire Is Us). In January 2018 takes part to the cultural event for urban riqualification AltroLato, organised by MACLab and supported by Awai Cultural Association, with the installation project Urban Tearoom.

In April 2018 launches her first personal exhibition De-Composite, with the Nannoni Distillery (GR), in occasion of the Wine Women Day, with a photographic, multisensorial path, which analises the theme of the yellow colour, with grappa tastings.

In May 2018 takes part to the competition announcement for the artist residence in the Bevilacqua La MAsa Foundation, obtains one study room in the Carminati Palace branch.

 

Ginevra Scialpi